Investire online con i segnali di mercato

Facciamo un esempio su come investire online con il segnale di mercato relativo all’euro:

La moneta dell’Eurozona oggi è scesa al minimo delle ultime tre settimane contro il Dollaro americano e tutto questo sempre sull’ipotesi di un’aumento dei tassi di interesse entro fine anno.

La coppia EUR/USD perde lo 0,21% a quota 1,1260 che rappresenta il minimo dal 7 settembre.

Il Dollaro ha acquisito forza dopo le dichiarazioni del Presidente della Fed di St. Luis James Bullard e da quelle di Dennis Lockhart Presidente della Fed di Atlanta per il quale la Banca Centrale dovrebbe toccare al rialzo i tassi di interesse entro dicembre di quest’anno.

Ora soltanto la Presidente della Fed Janet Yellen potrà, in una futura conferenza stampa chiarire ogni dubbio a riguardo.

Per ora l’attenzione degli investitori è incentrata all’imminente pubblicazione dei dati relativi al settore manifatturiero cinese ed ai dati sul settore privato dell’Eurozona in modo da poter capire meglio le condizioni economiche globali.

per maggiori informazioni: http://www.bassilo.it/investire-online/

Continue Reading

Come fare soldi online

Cominciamo con l’elenco dei modi per fare soldi online elencati in ordine sparso

Considera e rivedi a fondo ogni possibilità di fare soldi on-line prima di prendere una decisione.

1. Affiliate Marketing

Il marketing di affiliazione non richiede il possesso di propri prodotti da vendere, lo considero il modo più veloce e più semplice per avviare un business di Internet, in particolare per chi è nuovo al business online e marketing su Internet.

In poche parole, il marketing di affiliazione funziona così:

Ti unisci a programma di affiliazione ad esempio Amazon, FriendFinder, Zappos.

Si posiziona il link di affiliazione per quel programma da qualche parte sul tuo sito web.

Quando un visitatore clicca attraverso quel link e compra unprodotto (o compila un modulo o il commerciante dà un indirizzo di posta elettronica, ecc), si è accreditato con la vendita (click, lead, referral) e di conseguenza otterrai una commissione.
La società ti pagherà successivamente con un assegno.

Esempio: questo sito web per la vendita droni online

2. Diventa Rivenditore

L’acquisto di diritti di rivendita e la rivendita dei prodotti è un po’ più costoso da configurare rispetto alle vendite con i programmi di affiliazione, ma anche come rivenditore si possono fare soldi online.

3. Vendere i propri prodotti

Il modo più redditizio per fare affari su Internet è quello di vendere il proprio prodotto.

Tuttavia, ci sono molti fattori da prendere in considerazione se avete intenzione di vendere il vostro prodotti online, come il sistema di pagamento, il magazzino e il trasporto. Anche se ci sono già aziende che offrono soluzioni di spedizione degli ordini, come i servizi di pick and pack, occorre predisporre sistemi di catalogazione e elaborazione pagamenti. A seconda del tipo di prodotto che decidi di vendere on-line potrebbe non essere necessaria la spedizione. Software e prodotti informativi, in particolare, sono i prodotti più venduti sulla rete e godono dei migliori margini di profitto. La maggior parte costano praticamente zero in termini economici e quantificati in funzione del tempo dedicati alla realizzazione e non comporta la necessità di creare un magazzino o costi di trasporto.

Continue Reading

Meta tag description

Guadagnare con il Blog

Iniziamo questo articolo nel dirvi che il meta tag non serve al tuo sito/blog per scalare le pagine di Google (quindi non ottimizza l’indicizzazione nei motori di ricerca), ma comunque può aumentare i tuoi guadagni, come?

Quando gli utenti effettuano una ricerca, trovano nelle pagine di Google un elenco di risultati (SERP) composti da:

– titolo;
– descrizione;
– indirizzo web.

Questi sono gli elementi valutati dagli utenti e per i quali gli stessi sono indotti o incuriositi a cliccare. La domanda è perchè/come gli utenti devono convincersi a cliccare il tuo sito/blog?

Il titolo del vostro sito/blog, come la homepage, sono fondamentale per il posizionamento SEO. Supponiamo di essere in prima pagina, cosa potrebbe stimolare un click?

L’importanza del Meta Tag Description

Se non curate il vostro meta tag, ci pensa Google, che, in modo automatico (quasi a casaccio) prenderà delle frasi descrittive e le inserirà.

Come? in due modi:


La keyword cercata non è presente all’interno del meta tag description: Google compone un testo con parti di frasi presenti nella pagina web e con la keyword cercata.

La keyword cercata non è presente all’interno del meta tag description: Google inserisce la descrizione della directory Dmoz.

Quello che dovete fare voi è anticipare le mosse di Google e non lasciargli fare male quello che voi potete fare meglio, in quanto, le descrizioni operate senza curare il meta tag sono sconclusionate e a volte prive del senso ricercato dall’utente.

Dovete operare sul meta tag dal punto di vista psicologico dell’utente.

Usate i 150 caratteri a vostra disposizione per convincere l’utente che nel vostro link c’è tutto quello che stanno cercando.

Ottieni maggiori informazioni su come guadagnare da un blog.

Continue Reading

Vuoi ottimizzare il tuo blog per fare più soldi? il posizionamento su Google

Blog

Blog

Vuoi ottimizzare il tuo blog per fare più soldi?

Molti utenti pensano che il posizionamento su google sia importante e funzionale al successo in termini monetari.

In parte è vero, ma se il posizionamento SEO non segue un obiettivo preciso? ogni sforzo sarà vano. Il fatto è che un posizionamento con parole errate può portare gli utenti a passare per il tuo sito ed uscire quasi immediatamente perchè non interessati.

E’ vero!!! hai generato traffico ma nessun guadagno.

In un blog l’ottimizzazione sui motori di ricerca e il posizionamento con determinate parole è fondamentale, oggi vi sveliamo come fare.

ma non è tutto, per fare soldi oltre il posizionamento occorre un programma di affiliazione. Come fare?

Ottimizza il posizionamento e crea reddito dal tuo blog

Concentrati su un articolo costruito ad hoc per il programma di affiliazione, l’obiettivo è quello di fare in modo che quanti più utenti possibili visitino quella pagina, quindi, occorre che il motore di ricerca legga in modo ottimale guidando l’utente al tuo sito tramite quella pagina.

Come?

Inserisci la parola chiave nel titolo della pagina e ripetila più volte nel testo dell’articolo.

Assicurati che la parola chiave sia presente nel titolo e ripetuta più volte nell’articolo, e per rafforzare l’indicizzazione di quella pagina, sfrutta altre pagine del tuo sito (le pagine più anziane e già posizionate) con argomenti simili e inserisci il link che vuoi ottimizzare.

Infine, promuovi il link su altri siti e blog.

Per maggiori informazioni sul Posizionamento SEO, clicca qui!

Continue Reading

Siti web di trading: La CONSOB italiana mette in guardia

Trading

In Italia, la CONSOB ha il compito di monitorare i diversi intermediari finanziari che esercitano nel paese. L’autorità italiana pubblica le truffe finanziarie in generale, tra cui forex e trading binario.

Nel suo ultimo messaggio pubblicato sul suo sito ufficiale, ha messo in guardia gli italiani nei confronti di due società che operano su una o due piattaforme di trading non regolamentate:

Il primo è Baxton Services Ltd che gestisce la piattaforma ubroker.com (che per inciso è stata scoperta dal regolatore britannico e cipriota, quindi dobbiamo essere cauti, perché il broker sta cercando di truffare tutta l’europa).

La seconda è la Global Markets Trading Solutions, e le piattaforme operative che portano questo nome.

L’ultimo annuncio da parte della stampa CONSOB si riferisce a 24 Investments Ltd, è importante non confonderla con la potente 24Option.

Questa è una società che gestisce il sito non regolamentata etrade-24.com che ha defraudato decine di italiani.

Inoltre promuove forex e CFD.

Non diventerete professionisti su questi siti …

Tutte queste piattaforme di trading conquistano i clienti via telefono, e promettono loro di farli diventare commercianti online di alto livello. Il loro obiettivo è quello di farvi depositare un massimo, perché i soldi che hai depositato, andranno direttamente nelle loro tasche: non vi permetterà mai di fare un prelievo – anche se sostengono che otterrete un bonus per “depositi aggiuntivi” (doppiamente truffati).

E’ quindi essenziale affidarsi a programmi di trading chiari e onesti.

Questo è il caso di BDSwiss che lavora in Italia da diversi anni, e che offre un supporto e formazione in lingua Italiana di qualità molto elevata. Pochi broker si concentrano nel mercato italiano, quindi questo broker è la possibilità di avere accesso alle opzioni binarie in maniera semplice e sicura.

Continue Reading

I ghiacci dell’Artico, nuova frontiera per i droni scientifici

Il Sole è tornato a illuminare l’Artico dopo i lunghi mesi di buio. Si allenta la morsa dei ghiacci e per studiosi come Christopher Zappa è di nuovo tempo di ricerche sul campo

Zappa è un oceanografo del Lamont-Doherty Earth Observatory e vuole capire in che mondo si rompe il ghiaccio polare e si scioglie, in suo aiuto ha deciso di impiegare la tecnologia più alla moda di questo decennio. Con lui un piccolo gruppo di scienziati che stanno sperimentando l’uso dei “velivoli senza equipaggio» per capire meglio i cambiamenti climatici della Terra.

Il punto di partenza ideale è l’arcipelago Svalbard. Le sue isole si trovano nello stretto di Fram, dove la rottura e fusione del ghiaccio, spinto da venti meridionali, avviene da aprile a settembre, quando il ghiaccio si ridurrà al minimo, seguendo la drammatica tendenza al ribasso iniziata alla fine degli anni Settanta, a causa del riscaldamento globale.

Per studiare meglio il fenomeno durante le ultime due settimane di aprile e la prima settimana di maggio, Zappa e altri colleghi lanceranno dei droni in sortite di quattro ore verso ovest per misurare la temperatura dell’acqua e del ghiaccio; la salinità degli oceani e l’albedo (la capacità del ghiaccio di riflettere la luce solare.

“Le osservazioni satellitari sono importanti, ma offrono solo uno sguardo ad amplissimo raggio”, ha detto Zappa. Le navi di ricerca operano a distanza ravvicinata, ma la loro velocità limita di molto l’esplorazione aree limitate di ghiaccio.

“Con i droni, possiamo studiare la fusione e altri processi in modo più dettagliato”, ha detto Zappa. Gli UAV possono coprire centinaia di chilometri quadrati di ghiaccio e di mare con ogni volo. Inoltre ci vogliono solo due persone per lanciare e recuperare i droni, un bel risparmio in momenti magri per la scienza.

I velivoli senza pilota utilizzati da Zappa sono i Manta, di modeste dimensioni e costi: parliamo di un range di prezzo dai 100.000 ai 250.000 dollati, ben inferiore rispetto al prezzo dei Global Hawk usati dalla NASA per ricerche meteo, che può superare i 200 milioni di dollari.

I Manta volano pochi metri sopra la superficie per osservazioni molto ravvicinate, possono tornare alla base, cambiare strumentazione scientifica e ripartire subito dopo.

Con equipaggiamento adeguato i Manta possono essere usati in tutto il mondo, ad esempio all’equatore per le fioriture algali o il ciclo giorno-notte del biossido di carbonio oceanico.

Questa prima campagna di ricerche utilizzerà una base a terra, ma la prossima estate Zappa farà decollare i suoi droni dalla nave dello Schmidt Ocean Institute Falkor.

“Andremo a studiare la superficie microscopica del mare, pochi lo hanno compreso, ma molta biologia accade lì, dove si verifica un importante scambio di gas tra l’aria e l’acqua.”

Continue Reading

Un sito di successo

Monitorare gli accessi dei visitatori del sito

Un contatore delle visite sulla home page del sito risulta poco utile, in quanto conterebbe le visite e non i visitatori e non ci darebbe altre informazioni.

Per conoscere nei dettagli come sta funzionando un sito web si dovrebbe conoscere il numero dei visitatori unici e delle visite su ogni pagina del sito, sapere quali sono le pagine che vengono visitate di più e di meno e quanto tempo i visitatori si fermano su ogni pagina. Si dovrebbe conoscere da quali stati e località arrivano le visite, da dove sono entrati i visitatori e quali pagine vedono prima di uscire dal sito, come trovano il sito, con quali motori, portali, siti e con quali keyword.

L’importanza delle statistiche degli accessi al sito web

Avere sulla home page del sito un contatore delle visite serve a ben poco, perché conta solo le visite, o meglio i click, che avvengono sulla pagina in cui viene inserito.

Monitorare i visitatori con un programma professionale

Per sapere come sta andando un sito abbiamo bisogno di conoscere il numero dei visitatori unici e delle visite su ognuna delle pagine che compongono il sito, di sapere quali sono le pagine più viste e quanto tempo i visitatori si soffermano su di esse. Serve conoscere la percentuale dei visitatori che ritorna sul sito, da quali stati e città provengono i visitatori, da quali pagine sono entrati e quante pagine visitano prima di abbandonare il sito, come hanno trovato il sito creato (link su altri siti o motori di ricerca), con quali motori e con quali parole o frasi.

Adeguare il sito alle preferenze degli utenti

Effettuare un fine tuning per adeguare costantemente il sito alle esigenze dei visitatori e del target.

Programmi per monitorare gli accessi al sito

Esistono diversi programmi per monitorare gli accessi ad un sito web. Alcuni gratuiti, come quello che trovi su http://www.shinystat.com/, altri a pagamento.
Naturalmente se il programma è gratuito ci sono alcuni limiti, talvolta inaccettabili per un sito professionale.

Esiste però almeno un’eccezione a quanto detto sui programmi gratuiti per le statistiche sugli accessi al sito: si tratta delle statistiche di Google Analytics. Google Analytics si trova su: http://www.google.it/analytics/it-IT/ e per utilizzarlo bisogna solamente iscriversi fornendo i dati richiesti, oltre ad inserire alcune istruzioni nelle pagine dei siti che si vuole monitorare.

Continue Reading

Il drone “graffitaro” di KATSU

katsu

katsu
katsu
L’artista conosciuto col soprannome KATSU è all’opera dai tardi anni Novanta, combinando nella sua opera provocatoria graffiti, atti di vandalismo e hackeraggio informatico.

Nel suo stile si fondono i graffiti tradizionali, scelte commerciali e tecnologie innovative. Il suo logo è una specie di teschio realizzato con un solo gesto, senza soluzioni di continuità. Nella sua ultima provocazione troviamo l’impiego di un drone e l’attacco a un mega cartellone pubblicitario a New York.

Il 23 aprile scorso, un DJI Phantom da lui pilotato ha dipinto con spray caricati a bordo, il viso di Kendall Jenner, protagonista dell’ultima campagna pubblicitaria di Calvin Klein.

Si tratta, con ogni probabilità, del primo atto di vandalismo pubblico operato da un drone.

KATSU ha dichiarato alla rivista Wired: “Sono sorpreso dall’ottimo risultato, è eccitante assistere al probabile primo impiego dei droni a fini di vandalismo”.

L’operazione è anche l’anticipo della prossima messa in commercio di un drone “graffitaro” progettato da KATSU.

I dettagli sono scarsi, ma KATSU sarebbe al lavoro da tempo sul progetto di un drone in grado di dipingere graffiti, in attesa di ottenere un velivolo molto efficiente.

Il nuovo drone renderà più facile commettere atti di vandalismo restando nell’anonimato? Forse, ma restano le leggi sul volo dei droni che, sommandosi a quelle contro il vandalismo, potrebbero rendere assai dure le conseguenze di simili operazioni.

Al momento Kendall Jenner e Calvin Klein non hanno rilasciato alcuna dichiarazione.

Per maggiori informazioni su droni e vendita droni seguite i link.

Continue Reading

Quattro regole da non trascurare per creare un sito web professionale

Seguire le regole della SEO

La SEO, cioè la Search Engine Optimization è quella disciplina che migliora le proprietà web di un sito al fine di intercettare e soddisfare al meglio le esigenze degli utenti durante la fase di ricerca.

La SEO è l’arte di posizionare un sito web ai primi posti sui motori di ricerca – Google in primis – affinché il pubblico a cui è diretto lo trovi.

Essere in prima pagina su Google per le principali keyword della propria nicchia è fondamentale. Lo si può ottenere solo attraverso due azioni: creare contenuti di grande qualità e sfruttare la Search Engine Optimization.

Scegliere una grafica funzionale

Prima uscirono le GIF animate che imperversavano nei siti web degli anni ’90 che distraevano i visitatori dai loro obiettivi di navigazione, poi i siti web in Flash. Moltissime volte, quei siti erano fatti più che altro per soddisfare le manie egocentriche di web designer che non avevano alcun rispetto del loro pubblico e dei committenti che li pagavano.

Ormai quasi nessuno decide di creare un sito web infarcendolo di GIF animate o di sorprendenti animazioni in Flash. Ci si è infatti resi conto che la grafica di un sito deve essere funzionale ai suoi obiettivi di comunicazione. Sul web, non è la grafica a essere protagonista, ma i contenuti. E il dovere della grafica è quello di rappresentare un contorno capace di valorizzare al massimo i contenuti. Il tipo di grafica che si sceglie può addirittura determinare il successo o meno del progetto online.

Scrivere in ottimo italiano

Per distruggere la credibilità agli occhi dei visitatori è sufficiente creare contenuti web pieni zeppi di errori di ortografia, di grammatica e di sintassi.

Consideriamo per un momento un sito di e-commerce, tanto per citare un esempio. Chi farebbe acquisti su un sito di shopping online se i suoi contenuti fossero scritti in un italiano sciatto? Di certo mai un cliente darebbe i suoi soldi a chi non sa scrivere in italiano corretto. Quel sito di e-commerce sarebbe anzi più paragonabile a una delle tante e-mail di phishing che si riceve quotidianamente nella casella di posta elettronica.

La correttezza della lingua che si utilizza nel sito web si ripercuote direttamente sulla immagine. Chi crea un sito web professionale deve sapere che professionalità significa anche correttezza ortografica, grammaticale e sintattica. Comunicare attraverso un linguaggio corretto.

Rispondere a chi scrive

Realizzare un sito web che funziona significa raggiungere un’ampia fetta di utenti della propria nicchia. Non è raro che, tra tutte queste persone che leggono, qualcuno decida di scrivere. È importante che si risponda a tutti.

L’ideale sarebbe rispondere velocemente a ogni e-mail. Rispondere a tutti è comunque obbligatorio.

E ciò vale in particolar modo se si crea un sito web aziendale. E’ preferibile rispondere a tutti quelli che scrivono.

Continue Reading